lunedì, novembre 21, 2005

Il mio nome e' Nessuno

Da Milano - Non ci posso credere. Il comune del mio Paesello milanese mi dice che sono irreperibile. E minaccia di cancellarmi dalle liste elettorali. Questo, nonostante torni ogni due/tre settimane in Italia e continui con tutta tranquillita' a ritirare le raccomandate e pagare le mie bollette.

"Se siete sposati, il suo posto e' accanto a suo marito". Questo e' quello che mi hanno detto. Quello che non va giu' ai Burocrati, a quanto pare, e' che M si sia iscritto subito all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero mentre io, non avendo ancora un lavoro, mi sono potuta godere un po' di bighellonaggio avanti e indietro e ho preferito aspettare qualche mese, per non perdere l'assistenza sanitaria quando ero in Italia. Cosi' hanno pensato bene di mandare i vigili a fare qualche domanda ai vicini, che chissa' cosa gli hanno raccontato (me la immagino gia' la sciura del primo piano...).

"Ma tu in fondo in Svizzera ci vivi veramente" - direte voi. Si', dico io, ma quanti milioni di persone in Italia hanno un domicilio diverso dalla residenza? Studenti fuori sede, globetrotter per lavoro, consulenti che passano 10 mesi l'anno in hotel, residenti nelle seconde case per ragioni fiscali, pensionati eternamente in villeggiatura, perfino genitori che vogliono trovare un posto al nido per i propri pargoli nell'unico comune che ha ancora posti liberi...

Di tutti questi, ovviamente sono venuti a beccare proprio me. Dopo una discussione con Mr Burocrate, ho scritto una dichiarazione autografa per bloccare la procedura e mi sono impegnata ad iscrivermi all'AIRE. Tanto, adesso l'avrei dovuto fare comunque: con 'sto fatto dell'irreperibilita' mi sono dimenticata di dirvi che settimana scorsa ho trovato lavoro!

11 commenti:

Eulinx ha detto...

E se non siete sposati il tuo posto dov'è??
Presto o tardi toccherà anche a noi la visita del vigile. Abbiamo fatto qualche pasticcio, ma solo perchè siamo rimasti incagliati nella burocrazia e non ci abbiamo capito più nulla. Giuro che ad un certo punto ho creduto di essere su candid camera...
Congratulazioni per il nuovo lavoro, di che si tratta?

AriaCielo ha detto...

la verita' e' che siamo una societa' stanziale... se non sono in grado di collegarti ad un posto vanno in crisi... e allora decidono unilaterlamente di farti dichiarare che stai dove vogliono loro.
Il lavoro e un contratto temporaneo di tre mesi, lavoro su un database di marketing. Ma soprattutto sono felice di avere una scusa per uscire di casa tutti i giorni.

rago ha detto...

Ciao Ariacielo.

Complimenti per il lavoro? che farai?
l'angelo del focolare? ;-)) per trovare finalmente il tuo posto e smettere di vivere nel peccato mortale?

In bocca al lupo.
Rago

m@®©o ha detto...

beh almeno non sei in un limbo come il sottoscritto, in attesa tra casa e NZ x decidere dove/se mi daranno la residenza...coraggio, almeno vivi in una cittá stupenda...gelida, ma stupenda
ciao

Anonimo ha detto...

tu minacciali dicendo che chiamerai il Gabibbo...in Italia funziona..
gm

AriaCielo ha detto...

Quasi quasi minaccio di mandare il poliziotto Huber... lui si' che sarebbe arrivato in mio soccorso... Rischiavo di rimanere offesa!!

Anonimo ha detto...

anche a me hanno cancellato dall'anagrafe dopo un anno. Malgrado tornassi frequentemente per lavoro e pagassi tutte le bollette. E il mio comune (roma) non è nemmeno piccolo. Si fissano sulle ricerche di quelli che non ci sono sempre, e tralasciano altre pratiche.
alice

etty ha detto...

caso interessante...l'obbligo di convivenza significa vivere effettivamente nella stessa dimora?
faccio pratica in uno studio legale, magari dopo do' un'occhiata alla giurisprudenza (ricordo che un avvocato mi disse che tale obbligo sussiste per gli stranieri in italia con permesso di soggiorno per ricongiungimento famigliare, ma mi pare che la giurisprudenza per gli italiani fosse diversa...)
poi ti dico
(o hai già fatto il cambio residenza e iscrizione AIRE?)

AriaCielo ha detto...

Penso che si trattasse piu' che altro di un obbligo morale secondo l'impiegato dell'anagrafe... comunque andro' a regolarizzare la mia posizione, visto che comunque avrei dovuto farlo...

doppiafila ha detto...

Ê affascinante `misterioso il mondo degli IRE /Italiani Residenti all'Estero, naturalmente)!

Benedetta ha detto...

...beh..son benedetta, e vivo a porto, dove lavoro come medico, ho un contratto regolare e sono statale ( modello 740 portoghese fatto giá x 2 anni consecutivi) !!!!!...tutto cio da 3 anni...e x ignoranza mia e burocrazia assurda solo pochi mesi fa ho scoperto che ero...illegale, perche avevo mantenuto la mia residenza in italia. e che potevano farmi tornare in italia da un momento all'altro...ma effetivamente qui siamo in portogallo..e per fortuna!